Come organizzare un viaggio alle Maldive

È il viaggio da sogno di molte persone e, spesso, sono scelte come destinazione per la luna di miele. Stiamo parlando delle Maldive, un arcipelago che si trova in pieno Oceano Indiano a 700 km a sud-ovest dello Sri Lanka. Per andare alle Maldive evitando di acquistare i viaggi all inclusive proposti dai vari tour operator, è possibile seguendo una serie di indicazioni, che sono quelle che seguono.

Il periodo migliore

Se le temperature risultano essere costanti durante l’anno e si attestano tra 30/31° C di giorno e 27/28°C di notte così come l’acqua che ha una media sui 28°, le Maldive presentano due stagioni. La stagione secca che parte dalla metà di dicembre fino ad aprile e quella umida nel resto dell’anno. Il migliore periodo per soggiornare è quello che va dalla metà di febbraio fino alla metà di aprile, mentre a dicembre potrebbero ancora verificarsi delle nuvolosità con brevi piovaschi. La stagione secca è reputata alta stagione mentre il resto dell’anno è considerata bassa stagione.

Dogana e documenti necessari

Le Maldive richiedono il passaporto elettronico con validità residua di almeno 6 mesi. Il visto turistico concesso sarà attivo per 30 giorni che possono essere estesi per altri 60, facendone richiesta e consegnando due fototessere. Attenti alla dogana in quanto vietato introdurre alcolici, materiale porno, droghe e materiale religioso che non sia islamico. Vietato portare via souvenir come conchiglie, coralli e sabbia.

Dove alloggiare

Per la specificità delle isole, alle Maldive non si può che soggiornare in un resort solitamente costituito da un corpo centrale e dei bungalow oppure nelle più economiche guesthouse. Potrete trovare informazioni dettagliate di ogni isola, dei resort e delle guesthouse sul sito Mondo Maldive o su altri siti dedicati a questa destinazione dove poter anche effettuare le prenotazioni del caso. Per quanto riguarda i prezzi, può essere molto utile leggere questo articolo su quanto costa andare alle Maldive, scritto da AuMuch.

Come arrivare

Dall’Italia, le Maldive sono a circa dieci ore di volo diretto ma la maggioranza delle compagnie aeree, prevedono almeno uno scalo intermedio come Emirates, Turkish, Etihad, Qatar etc. I voli hanno come destinazione l’aeroporto di Male – capitale dell’arcipelago – da dove proseguire il viaggio fino a destinazione. Senza dovervi rivolgere ad un’agenzia di viaggio, potete cercare il vostro volo utilizzando comparatori di voli come Google Flight o Skyscanner e, una volta trovata la combinazione congeniale, passare alla prenotazione e al pagamento dei biglietti.

Una volta arrivati all’aeroporto di Male dove troverete deposito bagagli, cambiavalute, desk di compagnie di idrovolanti e centri prenotazioni di alcuni resort di lusso, dovrete proseguire per la meta del vostro soggiorno e, per fare questo, dovrete anticipatamente organizzare il vostro spostamento interno attraverso uno di questi sistemi.

Dhoni

Ferry locale del quale potete trovare itinerari e orari sul web cercando Transport MTC, sito ufficiale dei trasporti maldiviani, oppure Atoll Transfer. Servirsi del trasferimento sui Dhoni è economico ma anche lento e funziona tutti i giorni ad eccezione del venerdì e, certe volte anche il lunedì. I Dhoni partono dal Vilingili Ferry Terminal che si trova a sud-ovest dell’isola che si può raggiungere dall’aeroporto in una dozzina di minuti. Se arrivate di venerdì l’alternativa è quella di utilizzare un motoscafo e il suo costo varia a seconda della distanza da coprire per raggiungere la vostra destinazione.

Motoscafi

I motoscafi hanno una disponibilità di 24 posti, servono tutti i resort nell’atollo di Male e altri come Ari Nord, Felidhoo e Rasdhoo. Si prendono direttamente all’aeroporto e non è necessario spostarsi per raggiungere l’imbarco.

Idrovolante

È la prima opzione in caso il trasferimento in barca fosse lungo e la meta fuori degli atolli di Male. Potete prenotare il volo sul sito della Trans Maldivian Airways ma considerate che i voli vengono effettuati solo dalle 06.00 alle 17.30 e al di fuori di questi orari dovrete considerare un pernottamento a Male.

Voli interni

Il volo interno permette di raggiungere gli atolli più lontani anche in orari notturni. Le compagnie sono la Flyme e la Maldivian che decollano dall’aeroporto di Male dal terminal dei voli nazionali.