Trasloco frigorifero e congelatore: come fare?

Traslocare il frigorifero e il congelatore sembra un’operazione impossibile, ma in realtà non lo è. Se vuoi portar via dalla vecchia casa i tuoi elettrodomestici e hai deciso di non liberartene attraverso il servizio di smaltimento mobili, puoi riuscire a trasportarli.

Non è facile farlo. Sono pesanti e difficili da spostare perché non si possono smontare e se subiscono urti potrebbero non funzionare, ma operando nel modo giusto è possibile fare il trasloco del frigorifero e congelatore in totale sicurezza. Come fare? Ecco tutti gli step da eseguire.

Sbrina e pulisci a fondo

Il trasloco del frigorifero e congelatore non può essere eseguito staccando semplicemente la spina e portando tutto via. Altrimenti durante lo spostamento tutti gli alimenti potrebbero cadere o rovinarsi.

Il congelatore poi è un elettrodomestico delicato: all’interno si formano tantissimi strati di ghiaccio lungo le parete. Per eliminare gli alimenti e sgomberare il ghiaccio ci vuole tempo. Bisogna lasciarlo sbrinare. Come? Staccando la spina e lasciando le porte aperte.

Un metodo per velocizzare lo sbrinamento è quello di utilizzare un phon, però attenzione: se lo usate in maniera inappropriata potreste rovinare il vostro elettrodomestico.

Usate stracci vecchi da mettere sotto il congelatore, così da non allagare la vostra cucina con tutta l’acqua che scenderà durante lo sbrinamento. Attenzione: non usate mai punteruoli o altri oggetti contundenti per asportare il ghiaccio. Piuttosto maneggiate una spatola in plastica al momento opportuno.

Smonta tutto

Frigorifero e congelatore non possono essere ridotti in pezzi più piccoli come accade per tanti mobile, ma hanno delle componenti che possono essere smontate. Gli accessori che solitamente si possono scollegare senza arrecare danni all’elettrodomestico sono:

  • Ripiani di vetro
  • Cassetti di plastica
  • Griglie in metallo
  • Porta-bottiglie

Smantellando questi elementi dal frigo e congelatore potrai alleggerire il peso della struttura. Ma soprattutto, eliminerai un po’ il rischio di danneggiare l’elettrodomestico durante il trasloco, così da non dover acquistare poi pezzi di ricambio o addirittura doverlo ricomprare nuovo interamente.

Proteggi il tuo frigo

Dopo aver pulito il frigorifero e aver smontato i pezzi che si possono togliere, è il momento di imballarlo per prepararlo al trasporto. Questa operazione è la più critica ed è importantissimo farla al meglio.

Cosa utilizzare? La migliore soluzione è il pluriball o carta bolle. Grazie a questo strumento puoi attutire gli urti e dare stabilità al frigorifero. Invece per gli accessori smontati, devi imballarli utilizzando chip di polistirolo espanso. all’interno della confezione perché così gli elementi non perfettamente aderenti tra loro possono essere protetti.

Non riesci a compiere queste operazioni? Affidati a un servizio di trasloco professionale e sicuro come 3C Traslochi, sapranno come imballare il tuo frigorifero e lo faranno arrivare nella tua destinazione d’arrivo esattamente com’era nella tua vecchia casa. Non fare tutto da solo: potresti rovinare il tuo elettrodomestico.