Pranzo di Natale: ecco cosa cucinare

Per ognuno di noi il Natale qualcosa di speciale. Un momento di pace e tranquillità assoluta da passare assieme alle persone che si amano. E quanti di noi hanno custoditi tra i mille ricordi i pranzi di Natale in cui ci si ritrovava con tutta la famiglia attorno ad una tavola riccamente apparecchiata per festeggiare tutti assieme.

I preparativi iniziavano giorni prima, ma il momento più bello in assoluto era quando mamme, nonne e zie si mettevano ai fornelli per preparare le pietanze da servire al pranzo di Natale. Un magico miscuglio di profumi e odori invitanti aleggiava per giorni in tutta la casa. Ed è proprio inseguendo il fiume di questi meravigliosi ricordi che voglio darvi qualche spunto su quali piatti inserire nel vostro menù di Natale.

Gli antipasti

Come di consueto il pranzo inizia con un ricco antipasto. Può essere formato da semplicissime ma deliziose tartine che potete condire come preferite, un idea può essere zucchine e gamberetti o pomodoro e mozzarella. Oppure potete proporre qualcosa di più sofisticato come torte salate e cestini fatti in casa da abbinare a quello che più piace. Spinaci, funghi, prosciutto, uova, pancetta, carciofi, formaggi ecc. Date libero sfogo alla vostra fantasia per creare nuovi accostamenti di sapore per stupire i vostri ospiti.
Per me l' antipasto per eccellenza è sempre stato il classicissimo crostino di pane con un filo di olio evo di casa. Una vera bontà!

I primi piatti

I primi piatti solitamente sono composti da pietanze preparate il giorno prima e cotte in forno. Il più classico è il pasticcio al ragù di carne, ma può essere sostituito da cannelloni, timballi, paste al forno. Il condimento è sempre a piacere a seconda dei vostri gusti. Altri primi piatti tipici del pranzo di Natale sono sicuramente i fantastici tortellini in brodo, di solito di carne o cappone. Anche i risotti sono spesso scelti come primi. Ecco allora che troviamo i più tradizionali risotti ai funghi, al radicchio, alla zucca ecc… fino ad arrivare alle versioni più audaci come il riso con i mirtilli e frutti rossi.

I secondi

Da sempre nei durante i pranzi in famiglia il protagonista è l'arrosto. Che sia di pollo, manzo, vitello, maiale l' arrosto non può proprio mancare. Spesso come secondo viene servito anche il bollito come vuole la tradizione. I contorni abbinati possono essere diversi: purè, patate, piselli, carciofi, lenticchie, spinaci ed erbe cotte.

Il dolce

Nel caso del dolce di Natale ci troviamo difronte a due scelte. La prima è la tradizione con i classici panettone, pandoro e tronchetto che possono essere farciti in maniera diversa: crema, cioccolato, mascarpone ecc… La seconda scelta è quella di optare per altri tipi di dolci come crostate, millefoglie, tiramisù, torta della nonna e molti altri.

Durante il pranzo di Natale, poi, è una tradizione consumare frutta fresca tipo mandarini, mandaranci, uva, ma anche frutta secca come bagigi, noci, nocciole, pistacchi.

Se tutto il menù scelto e preparato viene abbinato un buon vino di ottima qualità, vedrete che il successo è assicurato.

Ora non ci resta che attendere con gioia e trepidazione quel magico momento in cui tutto si mette in moto e l'atmosfera del Natale invade tutti noi e le nostre famiglie regalando momenti bellissimi e spensierati.