Guadagnare con un blog: fino a quale cifra mensile si può arrivare?

Guadagnare con un blog. Un proposito che alcuni giudicano ingenuo, dunque per definizione irrealizzabile, frutto di tentativi. In realtà, un obiettivo alla portata di tanti, e che può impattare sul tenore di vita. Certo, tutto dipende dal quanto, ovvero dalla quantità di denaro che è possibile “tirare su” dalla gestione di un blog.

La curiosità è più che lecita, se si pensa che alcuni, proprio grazie ai blog, sono riusciti ad andare in pensione a 40 anni, o per meglio dire hanno abbandonato il lavoro classico a un’età estremamente precoce.

Qui cerchiamo di affrontare questo aspetto nella maniera più realistica possibile, partendo non già speranze e auspici, bensì da un ragionamento sui vari metodi per monetizzare la gestione di un blog.

Infine, forniremo qualche consiglio per chi, consapevole dell’utilità di questo strumento, vorrebbe iniziare a utilizzarlo in maniera efficace.

I falsi miti sul rapporto tra blog e guadagni

Prima di presentare i vari metodi per guadagnare con un blog è bene sgomberare il campo da alcune false credenze, le quali disincentivano anche i bene intenzionati a intraprendere un percorso di crescita.

Il primo mito da sfatare è quello secondo cui il blog sarebbe solo e soltanto una specie di diario, un luogo dove esprimere i propri sentimenti, le proprie emozioni, raccontare gli avvenimenti della giornata. Certamente in passato il blog ha ricoperto questo ruolo, ma attualmente questa applicazione è in disuso.

Allo stesso modo, non è vero che un blog è semplicemente un prodotto editoriale. Ovviamente può esserlo, soprattutto quando assume la forma di una testata giornalistica, ma anche in questo caso parliamo di una applicazione minoritaria.

Dunque, cos’è il blog? Dal punto di vista di chi fa business, il blog è uno strumento per attirare traffico profilato. O, per meglio dire, per far sì che utenti parte di un target specifico giungano in uno spazio altrettanto specifico, da “dirottare” secondo varie esigenze (verso un sito aziendale, verso una pagina di acquisto, una pagina social etc.).

Insomma, il blog è uno strumento di marketing online. Per giunta, dei più raffinati, in quanto appare come utile agli occhi degli utenti, i quali sono più propensi a fruire dei contenuti.

Come guadagnare con un blog: i principali metodi

Ma nello specifico, come si guadagna con un blog? Rispondere a questa domanda è necessario, se si vuole avere un’idea di quanto si possa guadagnare. I metodi sono numerosi, dunque parleremo dei più utilizzati.

  • Monetizzazione delle visualizzazioni. Molto banalmente, è possibile “trasformare” le visualizzazioni in guadagno affittando degli spazi. Esistono dei circuiti predisposti da privati, ma il più utilizzato è quello fornito dallo stesso Google (mediante il servizio Adsense).
  • Blog come “esca” per i funnel di vendita. I blog possono attirare gli utenti a partire dalle query di ricerca. Questi atterrano su un articolo che risponde alle loro domande e da lì, attraverso link e contenuti didattici/persuasivi, vengono dirottati verso delle pagine di vendita.
  • Affiliate marketing. Il blog può attirare utenti verso link appartenenti ai programmi di affiliate marketing. In questo caso, lo scopo non è vendere prodotti propri bensì favorire la vendita di prodotti altrui. Ovviamente, il proprietario del blog (o per meglio dire del link) guadagna dalle commissioni.

Quanto si può guadagnare con un blog?

Dunque, quanto si può guadagnare da un blog? Alcuni ragionano su base mensile, in quanto abituati al classico lavoro dipendente. Dunque, sarebbero interessati a conoscere il guadagno che è possibile ottenere mese dopo mese. E’ evidente come sia impossibile fornire delle cifre precise. Dipende dalle abilità del singolo, dalla qualità del progetto, dal metodo utilizzato.

In genere, il metodo potenzialmente più redditizio, nel senso che non pone limiti, è quello del blog come parte del funnel di vendita. A seguire troviamo l’affiliate marketing e infine la monetizzazione degli spazi.

A prescindere da ciò, possiamo assicurare che guadagnare con un blog cifre anche di molto superiori al classico stipendio da dipendente è una possibilità più che concreta.

Ovviamente, è necessario acquisire competenze specifiche, che permettano di dominare lo strumento, fornire contenuti non solo interessanti ma anche funzionali al raggiungimento degli obiettivi (vendita di prodotti propri, vendita di prodotti altrui etc.).

Insomma, bisogna studiare. Dove? D’altronde non esistono “università di blogging”. L’unica alternativa è apprendere il mestiere direttamente dai professionisti che ci hanno provato e ci sono riusciti, e che intendono condividere le loro competenze. Professionisti come Christian Salerno, musicista, marketer, influencer e formatore. Con i suoi corsi insegna come trarre il meglio dai blog e non solo. Se siete interessati, date loro un’occhiata.