Wardroba

La genesi: l’era del fashion social commerce.
Fulvio Catalano, Federico Della Bella, Luca Nardone, tre ingegneri con esperienza nella consulenza e nel digitale decidono di lanciarsi, nel 2014, in un’avventura entusiasmante.
L’e-commerce corre e l’abbigliamento è uno dei settori chiave. All’orizzonte si vedono i primi problemi: i costi di acquisizione sono molto alti, e la fedeltà dei clienti bassa. Wardroba vuole creare coinvolgimento e fedeltà attraverso dinamiche social, permettendo agli utenti di costruire il proprio armadio digitale, creare outfit e seguire gli influencer, che guidano il gusto. Una piattaforma innovativa, creata in maniera totalmente custom, permette a Wardroba di offrire una UX unica, a utenti e brand fruitori del servizio. La chiave è la continua scoperta di prodotti nuovi e la possibilità di provare abbinamenti e composizioni.

La crescita: un provider di servizi
La febbrile attività dei primi mesi permette a Wardroba di creare un catalogo di oltre 100 brand e di conoscere meglio i loro problemi. Wardroba si rende conto che i problemi per i brand vanno molto oltre la sola user experience e fedeltà degli utenti, riguardando tutte le attività complementari al disegno delle collezioni, in cui sono bravissimi. Wardroba si trasforma in un provider di servizi, online e offline, a supporto della creatività e genialità di artisti indipendenti. Si realizzano i primi progetti, che portano a vendite nel settore B2B e B2C ai quattro angoli del mondo: da Israele alla Corea, dal Giappone agli Stati Uniti. La maturità: largo all’esperienza di settore. Ben presto, i tre fondatori si rendono conto che, per crescere, occorre acquisire esperienza nel settore. 

La maturità: l’acceleratore di brand emergenti
Per questo, quando, nel marzo del 2017, si presenta l’occasione, entrano nella compagine sociale un business angel con exit importanti alle spalle, Francesco Mantegazzini, e un manager già presidente mondo di gruppi del calibro di Guess e Max Mara, Luca Donnini. La società realizza così il suo secondo aumento di capitale e inizia ad avvalersi della collaborazione di Alberto Villata, che porta esperienza di settore su produzione e business development. Contemporaneamente, Wardroba diventa un vero e proprio acceleratore di brand emergenti, a cui offre un supporto online e offline per crescere, internazionalizzarsi, digitalizzarsi.


 


stellina_votazione351 voti