The Great Italian Rickshaw Adventure

The GIRA nasce dalla partecipazione di uno dei soci alla rickshaw run in India e dalla volontà di portare questa forma di turismo innovativo anche in Italia.
Un approccio al turismo che:

  • Provi a valorizzare le enormi ricchezze fuori dalle solite mete worldwide famous
  • Sia divertente, capace di generare esperienze positive e distintive
  • Sia social, nella consapevolezza che “ogni vera gioia è condivisa” e che il racconto di esperienze sui social è un fattore caratterizzante del mondo attuale
  • Faccia del bene, grazie alle richieste di raccolta di fondi per delle charity

The GIRA deriva anche dalla volontà di Gabriele, Massimo, Euan, Francesco, Veronica ed Alberto di fare un’impresa che portasse anche una ventata di quella libertà, energia e spensieratezza di cui si sentivano (e si sentono)
carichi.
Siamo partiti quest’anno comprando 11 Rickshaw, dei mezzi a motore a tre ruote e omologati per portare 3 persone, che raggiungono anche i 60 km orari, almeno in discesa… Poi li abbiamo attrezzati di wifi per far sì che fossero anche sempre on line, e abbiamo pensato un calendario di avventure… indimenticabili. Di quelle che pensi “se arrivo in fondo, questa la racconterò ai miei nipoti”.
Ad esempio #laprima, da Milano a Catania, più di 1400 km sulla cartina (ma alla fine i team ne faranno più di 2000), da percorrere in 9 giorni!
Poi abbiamo cominciato a cercare Clienti.
Abbiamo lavorato su due tipi di Clienti:

  • I turisti, vendendo on line, la partecipazione alle prime 5 avventure programmate per il 2015.
  • Le Aziende perché i rickshaw per la loro “stranezza” e per la peculiarità dell’avventura sono degli oggetti “ideali” da fotografare, da raccontare, da filmare e quindi degli strumenti eccezionali per la comunicazione di marca.

E così siamo partiti!
Abbiamo cercato di organizzare delle avventure che fossero caratterizzate da 3 aggettivi: mitiche (perché ci volesse una sana dose di follia per decidere di intraprenderle), libere (nel percorso, senza tappe predefinite, e nel non sapere mai cosa succede, con gli imprevisti all’ordine del giorno) e social (grazie al wifi e alla richiesta fatta a ogni team partecipante di raccogliere fondi per una charity grazie alle attività di condivisione on line del viaggio).
I risultati che abbiamo ottenuto fino ad ora sono al di là delle nostre attese! I viaggiatori hanno dimostrato il gradimento per un’avventura affascinante ed imprevedibile.
Le Aziende sponsor hanno potuto godere di una comunicazione social di estremo impatto e che ha generato un engagement coi brand fuori dai parametri consueti.
Inoltre abbiamo raccolto più di 5000€ in beneficienza, principalmente per un’associazione che finanzia la ricerca contro la SLA.

214 votes, average: 1,00 out of 1 (214 votes, average: 1,00 out of 1)
You need to be a registered member to rate this post.
Loading...